È possibile prevenire i disturbi tipici della menopausa?

Raramente le donne si preoccupano di prevenire i disturbi della menopausa. Per la mia esperienza, si inizia a preoccuparsene quando si avvertono disturbi intensi, o quando si percepisce un cambiamento nel viso e nel corpo come un attentato alla propria immagine.
I disturbi iniziali del climaterio sono detti vasomotori (vampate di calore al viso, la sudorazione, quella notturna peggiora la qualità del sonno, cefalea, ipertensione, palpitazioni).
Negli anni successivi, la carenza di estrogeni può determinare disturbi urologici e ginecologici, disturbi osteoarticolari, disturbi psico-comportamentali come ansia, apatia, depressione, insonnia, alterazioni dell’umore, ma anche sintomi generali come affaticamento o sovrappeso, per esempio.
Se si gode di un buon equilibrio psico-fisico, questa transizione può essere graduale e asintomatica, e molti dei disturbi si possono controllare con rimedi poco invasivi.
L’equilibrio è determinato da uno stile di vita ben condotto con scelte derivanti da precise conoscenze e da un rapporto proficuo con il proprio medico.
L’ideale sarebbe iniziare la prevenzione fin da giovani, ma anche iniziando più tardi il beneficio resta comunque misurabile.

Iniziamo dall’alimentazione

In generale, le raccomandazioni sono quelle che ripeto spesso in questo Diario:
attenersi ad una alimentazione scarsa grassi animali, ricca di oligoelementi, vitamine e dei sali minerali provenienti frutta, verdura cereali ad alto contenuto di fibre. Consumare cibi ricchi di fitoestrogeni come soia, i cereali integrali, i legumi, il cavolo, i broccoli, la rucola, la rapa, il crescione, i semi di lino, in grado di migliorare l’equilibrio ormonale e non solo.
Meglio evitare il consumo delle bevande alcoliche, evitare il fumo attivo e passivo, esporsi al sole con prudenza.

Attività fisica

L’altro cardine è rappresentato dall’attività fisica costante e regolare, basterebbe camminare a passo svelto per 40 minuti almeno tre volte la settimana!

Benessere della mente

Importante è anche raggiungere il benessere della mente, strettamente legato al benessere del corpo; evitare condizioni di stress eccessivo ed imparare a gestirlo; concedersi pause di rilassamento; coltivare la spiritualità.
È importante anche eseguire i controlli periodici come il pap test, la mammografia, la ricerca del sangue occulto nelle feci.

In queste poche righe è impossibile fare un quadro completo degli strumenti o a nostra disposizione per ritardare l’inizio di alcuni disturbi o per attenuarli.
La natura ci fornisce numerose piante, la medicina moderna spazia dall’utilizzo di farmaci veri e propri, necessari in alcune situazioni particolarmente fastidiose, a supporti più leggeri che possano contrastare i problemi legati all’apparato genitale e urinario.
Alla base di tutto vi è comunque il desiderio di informarsi e una relazione attiva con il medico che ci possa consigliare al meglio!